LOGO SVILUPPO APPALTI
  • Sei qui:  
  • Home
  • NEWS
  • Legge sugli appalti, il Consiglio dei Ministri vs la Regione Sardegna

Legge sugli appalti, il Consiglio dei Ministri vs la Regione Sardegna

Ieri, martedì 8 maggio, il Consiglio dei Ministri n. 82 ha impugnato la legge n.8 “Nuove norme in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture” che in Consiglio regionale ha avuto il via libera a marzo 2018. L’ obiettivo principale della normativa, secondo l’Assessore ai Lavori pubblici Balzarini, era potenziare l’autonomia delle competenze della Regione sulla programmazione e organizzazione degli appalti pubblici , nonché istituire una società di progettazione per consentire un rapido accesso alle risorse erogate a livello nazionale ed europeo. In base a quanto deliberato dal Consiglio dei Ministri, tuttavia, alcuni articoli non sono conformi alle ripartizioni di competenze Stato – Regione a Statuto speciale di autonomia delineate dall’art. 117, Titolo V della Costituzione Italiana. In particolare sono stati impugnati i seguenti articoli, ritenuti in conflitto con il secondo comma, lettere e) ed l):
• art. 34 - Nomina e requisiti Responsabile del progetto e Responsabile per fasi
• art. 37 - Commissione giudicatrice
• art. 39 - Linee guida e codice regionale di buone pratiche
• art. 45 - Qualificazione delle stazioni appaltanti.

L’impugnazione non intacca, comunque, gli elementi fondanti e distintivi della Legge Regionale 08/2018 nel suo complesso, quali la società di scopo per la realizzazione di opere pubbliche strategiche, le premialità a favore delle micro-imprese e dei giovani professionisti e la qualità architettonica nelle opere pubbliche, come dichiarato da Balzarini e dal padre della legge ed ex Assessore ai Lavori Pubblici Paolo Maninchedda; i due si sono inoltre dichiarati fiduciosi sul fatto che la Regione Sardegna non avrà difficoltà a dimostrare la legittimità dei contenuti degli articoli oggetto dell’impugnazione e la coerenza con quanto legiferato al riguardo da altre regioni a statuto speciale e dalle Province Autonome di Trento e Bolzano. 

FONTE: http://www.governo.it/sites/governo.it/files/Cdm_82.pdf
                 
                                                                                                  A cura di REDAZIONE SVILUPPOAPPALTI.IT
© Riproduzione riservata

Tags: pubbliche amministrazioni, soa, appalti, gare, qualificazione