LOGO SVILUPPO APPALTI
  • Sei qui:  
  • Home
  • AVVALIMENTI

Avvalimento

Compila il form per richiedere un avvalimento, oppure scarica e inviaci il modulo richiesta avvalimento 

L’introduzione dell’Istituto dell’Avvalimento nel nostro ordinamento giuridico ha rappresentato una delle più dirompenti novità nel mondo degli Appalti Pubblici da molti anni a questa parte. Partecipare ad una gara utilizzando i requisiti di altri soggetti ha aperto scenari prima impensabili, offrendo opportunità di sviluppo commerciale e professionale ad aziende che prima dell’introduzione di questo Istituto mai avrebbero potuto sperare di ottenere. 

Ma facciamo un passo indietro, che cos’è l’avvalimento?
L’avvalimento introdotto nel ordinamento dall’articolo 49 del D. Lgs 163/2006, consente la partecipazione alle gare utilizzando i requisiti di un’altra impresa, con il vantaggio che il lavoro eseguito ed il relativo certificato risulteranno essere in capo sempre all’impresa avvallata (ossia l’impresa che fruisce dell’avvalimento).

In sintesi, un operatore economico che partecipa ad una procedura di gara per l'affidamento di un appalto pubblico per il quale è richiesto il possesso di determinati requisiti (economico-finanziari o tecnico-organizzativi), può dichiarare di avvalersi dei requisiti di un altro operatore economico. Tale avvalimento vale solo per la gara in oggetto e, in caso di aggiudicazione, ha valore per tutto il corso dell'appalto. L'Impresa che "presta" i propri requisiti (ausiliaria) a quella partecipante (ausiliata) resta estranea sia alla gara che al successivo contratto, ma deve formalmente impegnarsi sia nei confronti dell'Impresa validata che nei confronti della Stazione appaltante a mettere a disposizione della prima, per tutta la durata dell'appalto, tutte le risorse di cui questa risulta carente.

L’avvalimento quindi consente di partecipare ad un numero crescente di gare senza la necessità di dover possedere i requisiti necessari.

A distanza di pochi anni dall’introduzione di questo importante istituto, si è assistito ad un progressivo atteggiamento di inflessibilità da parte delle Stazioni Appaltanti, sempre più intransigenti nelle verifiche dei contenuti sia formali che sostanziali del contratto di avvalimento. Questo rende sempre più necessario affidarsi a strutture professionalmente preparate come la nostra, in grado di affiancare alle capacità di stesura dei contratti anche un costante aggiornamento normativo.

Infatti il nuovo Codice dei contratti pubblici (D. Lgs n. 50/2016), nell’articolo 89 ha trattato la nuova disciplina dell’Avvalimento, confermando, da un lato, parte delle disposizioni dettate dal previgente Codice e dall’altro, introducendo rilevanti innovazioni, ad esempio in merito ai titoli di studio e professionali, le esperienze professionali dell’ausiliaria, l’esclusione dell’istituto di Avvalimento nell’appalto o concessione di lavori di notevole contenuto tecnologico o di rilevante complessità tecnica quali strutture, impianti e opere speciali, qualora il loro valore sia superiore al 10 % dell'importo totale dei lavori, solo per citarne alcuni.

La nostra società, grazie alla collaborazione con primarie società nell'ambito dei lavori pubblici, è in grado di fornirvi adeguate categorie e classifiche necessarie per la partecipazione a procedure che richiedono qualificazioni superiori o diverse a quelle in vostro possesso.

Noi di Sviluppo Appalti abbiamo stipulato degli accordi di collaborazione con delle strutture che mettendo a disposizione in avvalimento i requisiti per consentire a tutti la partecipazione ad appalti pubblici anche a chi non è in possesso della Qualificazione SOA.

Sviluppo Appalti è a vostra disposizione per la predisposizione della documentazione per la partecipazione alla gara. Contattateci per maggiori informazioni.

- mail avvalimenti@sviluppoappalti.it;  
- fax al n° 070 79 61 312 - 070 311 5279;
- telefono n° 070 73 23 270- 070 311 5279

Compila il form per richiedere un avvalimento, oppure scarica e inviaci il modulo richiesta avvalimento